PALERMO – Tutto alla luce del sole. Bruno Contrada convocato dalla Commissione regionale antimafia prova ad allontanare ogni sospetto su un suo possibile ruolo nel depistaggio delle indagini sulla strage via D’Amelio. E rilancia: se davvero, come sostengono in molti, avesse partecipato senza averne titolo alle indagini “dopo 24 ore mi sarei accorto che Vincenzo Scarantino era un cial …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento