TRAPANI – Nomi già noti agli inquirenti, quelli di alcuni dei coinvolti nell’operazione che ha scoperchiato un sistema illecito di percezione del Reddito di Cittadinanza e che ha portato alla denuncia di ben 127 persone complessivamente.

Tra quelli che si erano qualificati come poveri, ma evidentemente non lo erano, c’è anche il salemitano Salvatore Angelo, ritenuto il “sign …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento