PALERMO – Ci sarebbe un monopolio autorizzato da Cosa Nostra nel settore dei cantanti neomelodici napoletani.

Gli impresari sponsorizzati dai pezzi da novanta della mafia palermitana piazzerebbero gli artisti sul palco nelle feste dei quartieri che ricadono nel mandamento mafioso di Porta Nuova.

Il primo a parlarne era stato il boss del Borgo Vecchio Giuseppe Tantillo. Quando divenne colla …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia

Scrivi un commento