Tutto nasce da una denuncia per minacce. Quando i poliziotti leggono il nome di Vito Di Stefano, affiliato alla famiglia Santangelo-Taccuni di Adrano, nelle carte investigative capiscono che quella poteva essere una cosa più grossa di quella che sembrava a prima vista. E così partono le intercettazioni che faranno da capisaldi al blitz scattato questa mattina. Un’inchiesta condotta dalla Squad …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento