AGRIGENTO – Minacciandoli e picchiandoli con un bastone o con dei jeans bagnati e arrotolati, si facevano consegnare i soldi del pocket money, ma anche sigarette, vestiti, cibo e cellulari. Telefonini che venivano restituiti solo in cambio di soldi. Vittime alcuni maghrebini tra gli ospiti del centro d’accoglienza Villa Sikania di Siculiana (Ag) presi di mira da un gruppetto di subsaha …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento