PALERMO – Una tangente accertata, altre da ricostruire. Un’inchiesta che parte da Palermo e arriva fino a Catania. Un imprenditore che aiuta gli investigatori e che viene giudicato credibile. Le condanne

Lo scorso maggio sono stati condannati per corruzione a quattro anni ciascuno di carcere Emanuele Gaetano Caruso, 53 anni, originario di Paternò, imprenditore nel settore dei rifiut …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento