PALERMO – Alle 9:14 di domenica mattina la centrale operativa dei carabinieri riceve una telefonata da un uomo che abita nello stesso condomino della famiglia Siragusa. Racconta allarmato che non ci sono più tracce di Roberta.

Inizia la giornata che ha portato al ritrovamento del cadavere della povera ragazza di 17 anni, nelle campagne di Caccamo, e al fermo del fidanzato, Pietro Morreale, …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento