PALERMO – Fingendosi poliziotti si sono introdotti per una perquisizione nell’abitazione di due prostitute, le hanno rinchiuse in camera da letto e sono poi fuggiti portandosi 700 euro e i telefoni cellulari delle due donne. Gli investigatori sono risaliti ai due attraverso la testimonianza delle vittime e ad accertamenti sui due telefoni: sono stati arrestai dalla Squadra mobile di Tr …
Continua a leggere …

Fonte: Live Sicilia
#BlogSicily #NotizieSicilia

Scrivi un commento